CLOUD COMPUTING

CLOUD COMPUTING

CLOUD COMPUTING, LO STRUMENTO IT DI MAGGIOR UTILITA’

Affidare al cloud le risorse informatiche sta diventando una prassi per molte aziende. Che si tratti di software o di hardware, di infrastrutture, di parti o di interi data center, i provider sono chiamati ad affrontare nuove sfide per rimanere all’altezza della domanda. Grazie al cloud computing il mondo dei servizi è cambiato. Siamo nell’era “dell’As a Service” ma per scegliere bisogna capire bene la chiave dell’offerta e i vantaggi. Il Cloud è un ambiente ricco di strumenti che possono essere interconnessi in infiniti modi per creare valore per l'impresa. Tutto orbita attorno alla "nuvola", in grado di integrare e abilitare quest'offerta sempre più sofisticata di tecnologie.

 

IL SIGNIFICATO DEL CLOUD COMPUTING

Il cloud computing è un insieme di servizi ICT accessibili on-demand e in modalità self-service tramite tecnologie internet, basati su risorse condivise, caratterizzati da rapida scalabilità e dalla misurabilità puntuale dei livelli di performance, in modo da poter essere pagati in base al consumo. Le imprese possono affidare a un provider specializzato la gestione di una o più risorse informatiche che vengono erogate via Web attraverso un contratto di outsourcing.

Tutto questo permette di ridurre complessivamente i costi della tecnologia senza rinunciare ai servizi indispensabili del business. Grazie al cloud, sarà il fornitore a mantenere tutta l’infrastruttura necessaria a gestire e a distribuire i servizi in base alla richiesta e con una formula pay per use. Il rischio legato ai progetti IT si riduce in quanto si passa da un investimento in capitale fisso a spese operative correnti e variabili.

 

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI DI CLOUD COMPUTING

Esistono diversi elementi tecnologici che contribuiscono a modellare la "nuvola". Il cloud si suddivide in due tipologie possibili:

  1. Nel primo caso il Cloud si classifica in base al posizionamentorispetto agli strati architetturali del sistema informativo aziendale. Per questa tipologia, individuiamo tre tipi di cloud:
    • IaaS (Infrastrucutre as a Service). Il provider offre all’utente risorse di calcolo sulle quali installare e gestire autonomamente le proprie applicazioni;
    • PaaS (Platform as a Service). Il provider offre all’utente, piattaforme ottimizzate preconfigurate, per lo sviluppo, il testing e l’erogazione di applicazioni custom;
    • SaaS (Software a Service). Il provider offre all’utente applicazioni pronte all'uso gestite su un’infrastruttura Cloud.
  2. Nel secondo caso il Cloud si classifica in base alle tipologie tecnologichee alle differenti modalità di implementazione e distribuzione dei servizi:
    • Cloud Privato.L’infrastruttura rimane dedicata esclusivamente all’organizzazione utente, che ne ha il pieno controllo;
    • Cloud Pubblico. L’infrastruttura è di proprietà del service provider che eroga servizi disponibili al pubblico attraverso Internet su risorse condivise da più utenti;
    • Community Cloud. L’infrastruttura è condivisa da un numero limitato di organizzazioni, come un consorzio di imprese.

 

COSA DEVO FARE PER IMPLEMENTARE IL CLOUD IN AZIENDA?

Se da un lato il Cloud diventa sempre più presente all’interno delle imprese italiane, dall’altro apre la strada a nuove professionalità e nuove competenze da instillare nell'organizzazione. Il modo di fare Information Technology si trasforma e nuove professionalità si presentano per le aziende.

Per evitare di implementare ulteriori figure professionali nella vostra azienda, atte ad effettuare un percorso di formazione preciso per sfruttare al meglio questo strumento, le organizzazioni si possono affidare al nostro team di tecnici che fornirà le linee guida necessarie a rendere la vostra azienda competitiva ed usufruire al meglio di questo strumento!

Tramite il nostro supporto le aziende verranno poste in grado di poter essere operative in qualsiasi momento riducendo drasticamente i costi legati alle infrastrutture IT.

 

I VANTAGGI DEL CLOUD COMPUTING

Il Cloud Computing si è affermato come nuovo ed essenziale modello di fruizione delle tecnologie ICT, grazie al quale è possibile evitare di acquistare software, hardware, sistemi di rete e cluster di soluzioni informatiche semplici (tipo desktop, storage, server o appliance) o più complesse, come un intero data center. Nello specifico, i 4 maggiori vantaggi del cloud computing sono:

  • Riduzione dei costi. Investimenti iniziali minimi e possibilità del pay per use;
  • Agilità e flessibilità. Più libertà per lo staff IT, grazie a una grande rapidità di erogazione di servizi;
  • Sicurezza ed affidabilità. Modello più snello basato sul servizio e riduce il rischio di sovra-allocazione delle risorse. L'affidabilità e la sicurezza del servizio Cloud è poi garantita dal fornitore stesso che ha tutto l'interesse di mantenere un alto livello di servizio;
  • Riduzione del time to market. il personale IT non deve più preoccuparsi della gestione infrastrutturale, il che alza l'asticella della competitività dell'impresa. La continua evoluzione dei Cloud Provider.