WINDOWS 11: LE NOVITA’ DI SISTEMA ED I REQUISITI MINIMI

WINDOWS 11: LE NOVITA’ DI SISTEMA ED I REQUISITI MINIMI

Microsoft ha lanciato la distribuzione del nuovo sistema operativo Windows 11, disponibile dal 5 ottobre 2021 per i soli dispositivi supportati. Presentato lo scorso 24 giugno, l'aggiornamento gratuito sarà “graduale e misurato con attenzione sulla qualità", ha fatto sapere Microsoft, "i recenti dispositivi idonei riceveranno per primi l'aggiornamento secondo i criteri tipo: modelli di intelligence che valutano l'idoneità dell'hardware, metriche di affidabilità, età del dispositivo e altri fattori". Microsoft punta a offrire l'upgrade ai dispositivi idonei entro la prima metà del 2022. Ma quali sono le novità del nuovo sistema operativo e soprattutto quali sono i requisiti minimi per poter effettuare l’aggiornamento?

dddMicrosoft ha lanciato la distribuzione del nuovo sistema operativo Windows 11, disponibile dal 5 ottobre 2021 per i soli dispositivi supportati. Presentato lo scorso 24 giugno, l'aggiornamento gratuito sarà “graduale e misurato con attenzione sulla qualità", ha fatto sapere Microsoft, "i recenti dispositivi idonei riceveranno per primi l'aggiornamento secondo i criteri tipo: modelli di intelligence che valutano l'idoneità dell'hardware, metriche di affidabilità, età del dispositivo e altri fattori". Microsoft punta a offrire l'upgrade ai dispositivi idonei entro la prima metà del 2022. Ma quali sono le novità del nuovo sistema operativo e soprattutto quali sono i requisiti minimi per poter effettuare l’aggiornamento?

SISTEMA OPERATIVO WINDOWS 11: LE NOVITA’ DEL SOFTWARE

Microsoft ha definito il recente sistema operativo come una “nuova prospettiva” in grado di fornire uno spazio creativo dove si possono coltivare le proprie passioni in modo più semplice ed intuitivo, agevolando l’esperienza degli utenti. Il grande clamore suscitato da windows 11 è dato dal nuovo design grafico, il menù start rinnovato e l’applicazione di Microsoft Teams integrata.

NUOVA GRAFICA

La prima grande novità riguarda un refresh grafico effettuato su tutte le parti del sistema, dagli angoli arrotondati delle finestre ad un nuovo tema scuro. Sono inoltre presenti nuove animazioni e suoni, un layout più moderno di “Esplora File”, la task bar con icone al centro (molto in stile Mac), un rinnovato centro notifiche, nuove icone, sfondi e temi dedicati. Il sistema operativo sarà in grado di adattarsi alle diverse dimensioni di schermo ed abiliterà alcune modalità per facilitare l'interazione con il touch screen. Il moderno design favorisce l’attività multitasking per gli utenti che lavorano in smart working.

MENÙ START E RICERCA

Il nuovo menù start ha subito un importante cambiamento. La sua posizione è centrale, diversamente dalle versioni precedenti situato nell’angolo in basso a sinistra del desktop, opzione che però viene lasciata all’utente finale che può decidere di mantenerla come in precedenza a sinistra. Ai "live tiles" è stata dedicata una sezione precisa, nominata "consigliati" in cui compaiono i collegamenti rapidi a programmi, app e file utilizzati più spesso, in modo da non apparire nella forma di pop up al momento dell’avviamento del dispositivo. Anche la ricerca è stata migliorata, più "intelligente" nei suggerimenti, veloce e chiara nella visualizzazione dei risultati.

MULTITASKING

Windows 11 permette di lavorare su diversi desktop virtuali e fisici, bloccando le finestre su più punti e consentendo di comporre un’interfaccia su misura dell’utente e sarà sufficiente passare il mouse sull’icona ingrandisci per scegliere dove agganciare la finestra. Inoltre scollegando uno schermo i programmi verranno automaticamente minimizzati e la disposizione delle finestre ripristinata se il monitor verrà ricollegato.

MICROSOFT TEAMS

Le novità interessano anche la chat di Microsoft Teams, che viene integrata nella barra delle applicazioni, così da connettersi coi propri contatti in modo più rapido. Non sarà più necessario installare programmi e componenti aggiuntivi come per il vecchio sistema operativo in quanto l’applicazione sarà pronta all’uso su ogni PC, basterà solo inserire le proprie credenziali di microsoft per avviare il programma.

GAMING

Windows 11 permette di vivere una nuova esperienza anche a livello di gaming, avendo ottimizzato il catalogo Microsoft Game Pass, inoltre sui PC gaming ci saranno nuove possibilità per massimizzare le performance e l'esperienza di gioco con Auto HDR e Direct Storage. Rinnovato anche il Microsoft store, che presenta un design semplificato per la ricerca di programmi, app e giochi. Questo sistema operativo è progettato per una esperienza di lavoro ibrido e migliorare in generale la user experience di tutti gli utenti.

I REQUISITI MINIMI DI WINDOWS 11: QUALI DISPOSITIVI POSSONO ESSERE AGGIORNATI

I vantaggi che derivano dal nuovo sistema sono evidenti, ma per poter scaricare il nuovo sistema operativo e procedere con l’upgrade gratuito, sarà necessario verificare la compatibilità di Windows 11 con il proprio computer. Microsoft rilascerà l’upgrade basandosi sull’idoneità dell’hardware, le metriche di affidabilità, l’età del dispositivo e altri fattori che possono influire sulla buona riuscita dell’installazione dell’aggiornamento. Nello specifico:

  • RAM: min 4 GB
  • Processore: min 1 GHz - 2 Core
  • Archiviazione: min 64 GB spazio libero
  • UEFI e annesso Secure Boot abilitato 
  • TPM 2.0 (Trusted Platform Module)
  • Schermo: maggiore di 9" (non vale per PC Desktop), risoluzione HD, 8 bit
  • Grafica: DirectX 12 API
  • Bluetooth (non vale per PC Desktop)
  • Ethernet o WiFi
  • Precision TouchPad (nei laptop dotati di touchpad)
  • Digitizer integrato nel TouchPad (nei laptop dotati di touchpad)
  • Tasto di accensione, tasti del volume
  • Porta USB 
  • Uscita video 

Di tutti i requisiti minimi, quello con maggiore rilevanza è relativo al TPM 2.0, che riguarda un componente hardware o software che può essere equipaggiato a livello di scheda madre o CPU, necessario per garantire elevati standard di sicurezza sui computer moderni. È un componente fondamentale per avviare l’esecuzione dei software aziendali che si appoggiano ai servizi Microsoft Azure ma non solo, e garantisce che tutte le informazioni sensibili e password registrate sul PC vengano crittografate con chiavi inaccessibili.

I dispositivi che sono già in possesso dei requisiti minimi per l’installazione di Windows 11 saranno i primi a ricevere l’aggiornamento gratuito. Windows ha fatto sapere che a breve sarà lanciata l’app PC Health Check, che permette di verificare in pochi clic se il PC attualmente in uso dall’utente è idoneo per l’aggiornamento.

Per i dispositivi che non sono idonei ad effettuare l’aggiornamento, sarà possibile usufruire del sistema precedente. Di fatto Microsoft afferma che il supporto per Windows 10 sarà garantito fino al 14 ottobre 2025 e che entro la fine del 2021 sarà rilasciato un nuovo upgrade delle funzionalità.

 

MAT Technology| Infomatica e servizi - Parma (PR)